Just another WordPress.com site

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 bistecca di vitello chianino di circa un kg
  • 1/2 cipolla media
  • un gambo di sedano
  • una carota
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 1 noce di burro
  • 1/2 bicchiere di chianti rosso stravecchio
  • sale

Mettete in una pentola di coccio il burro e la cipolla tagliata a fili sottilissimi e quando questa comincia a imbiondire unite la bistecca tagliata a pezzi e il suo osso. Fate insaporire la carne a fuoco vivo rimestando il tutto finchè la carne non ha preso colore. A questo punto aggiungete gli odori, un litro d’acqua fredda e il sale, poi fate cuocere lentissimamente per circa tre ore in modo che il liquido sia ridotto a non più di quattro piccole tazze da brodo. Toglete la carne  e filtrate il brodo, poi versateci anche un bianco d’uovo per chiarificarlo; infine servitelo ben caldoin una tazza con uno schizzo di chianti stravecchio.

È un brodo eccezionale (in tutti i sensi, anche il costo) una specie di di "cordiale" che veniva usato per tirar su le puerpere. Vi consiglio comunque di provare (anche se non avete partorito) questo meraviglioso consummè. Due consigli: non sostituite la bistecca con altra carne (magari con il lesso) e usate solo Chianti rosso-mattone, vecchio di 10 anni.

da "Il libro della vera cucina fiorentina" di Paolo Petroni

Commenti su: "Brodo del parto (dedicato a tutte le puerpere)" (6)

  1. alla faccia del brodo
    laura

  2. Molto bello questo blog!!! La canzone TE LO LEGGO NEGLI OCCHI dice tutto!!!
    Complimenti davvero!!
    *Fede*

  3. E della bistecca usata che ci fai? Secondo me, metti la bistecca di cui sopra su una bella griglia posta sopra una bella brace, e ne guadagni! Oltretutto ci metti anche meno! 🙂

  4. cara amy-luce
    grazie per aver lasciato il tuo commento al blog, ho dato un’occhiata al tuo… eh eh molto multimediale!!!
    Ciao alle

  5. Non sono più puerpera… ma un brodo così, accompagnato dal chianti invecchiato 10 anni… forse mi servirebbe di più oggi!!!

    Tirar su due teneri e dolci monelli da sola richiede energie inpensabili!

    Sono capitata nel tuo blog e volevo lasciarti un saluto.
    Buona giornata.

    Gabri

  6. ehm…..questa ricetta la salto eheheh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: