Just another WordPress.com site

Il Canto delle sirene

Si racconta che le Sirene,

affascinanti e demoniache

abitatrici di un’isola

a occidente

delle acque,

metà donne

e metà pesci,

con il loro canto

seducevano

irresistibilmente

i naviganti

che dovevano passare

per quello stretto di mare.

E li facevano tutti perire contro gli scogli.

 

Nel suo viaggio di ritorno,

Ulisse tappò gli orecchi dei suoi compagni,

perché non le udissero e ne fossero sedotti.

Quanto a sé, si fece saldamente legare ad un palo.

Per sentire la voce delle Sirene,

ma senza subirne le conseguenze disastrose.

 

Orfeo, invece,

intonò un canto più melodioso

che coprì quello delle Sirene,

lasciandole mute e incantate.

Commenti su: "Il Canto delle sirene" (7)

  1. e ora le sirene chi sono??
    siamo noi blogger??

  2. è andata proprio così…;)

  3. …le tentazioni quotidiane…le sirene che ci riempiono le orecchie di bagliori fatui…ma nulla di più….
    Orfeo..le nostre preghiere che , con potenza, ci slegano dalla materialità e ci elevano all’unico vero Dio!
    Buona Domenica!

  4. Perchè demoniache le sirene?
    Davvero, non lo sapevo e non mi risulta…
    E se poi dicono che i preti sono misogini…. un motivo ci potrebbe essere.

  5. @mariaserena
    non sono affato misogeno, trattasi di un mito greco ed il loro aspetto oscuro era nel far sfracellare sugli scogli i marinai, ma non era il loro aspetto femminile ma il loro canto che toglieva il senso e la ragione e fa naufragare, in questo nodo le sirene sono tanto maschili che femminili anzi quelle dell’arroganza e del potere sono in maggioranza maschili, il senso della citazione sta nel fatto che è che più che con il rifiuto del canto delle tentatzioni il meglio sta nell’avere un proprio canto di belelzza che non obnubila e che non fa naufragare e che conduca il viaggio della vita
    alle

  6. Mi è piaciuta la spiegazione… in effetti vista in questo modo la cosa è diversa… e mi convince. E poi, come dice De Gregori “Non sarà il canto delle sirene che ci innamorerà,
    noi lo conosciamo bene, l’abbiamo sentito già“. Mi scuso se per la citazione è un po’ troppo laica Non mi inoltro … ancora grazie e un saluto

  7. Forse le sirene sono solo semplicemente la metafora del mondo femminile. Comprenderlo senza gettarsi in mare è già un bel risultato…

    E il canto di Orfeo ? Beh, un canto d’amore e per amore zittisce tutti. Da sempre.

    Un saluto.
    Sibilla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: