Just another WordPress.com site

Archivio per Maggio, 2007

Un luogo da favola e un bel gruppo di ragazzi

Fiesole: convento dei frati minori. Ritiro di preparazione alla cresima.

Più che ritirarsi cisamo allargati, gli occhi , il cuore l’allegria… lo spirito…

Che dire di Firenze di notte e di giorno vista dalla terrazza….

Grazie di tante alre cose …

Come il film "Cento passi" visto con partecipazione da 13enni …

Alle

11052007135

dedicato ad una persona in dieta

Fritto misto di verdure    5-6 persone)

 – Categoria: contorni 
– Difficoltà: media 
– Tempo di preparazione: 40 minuti + 30 minuti di cottura + 1 ora di riposo per la pastella
– Ingredienti: 24 grosse foglie di salvia 

21 fiori di zucchina

3 zucchine medie
10 fette di melanzana

3 pomodori non troppo maturi

2 grosse cipolle bianche

4 filetti di acciughe sott’olio

olio d’oliva q.b.
Per la pastella: 250 gr di farina

2 uova

180 gr circa di birra chiara

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

sale
– Preparazione: Preparate la pastella setacciando la farina in una ciotola. Aggiungete un pizzico di sale, i tuorli d’uovo (tenendo da parte gli albumi), l’olio e la metà circa della birra. Mescolate con una frusta per amalgamare in fretta gli ingredienti. Con la birra restante date la giusta consistenza alla pastella: nè troppo densa, nè troppo fluida (la dose di birra indicata potrebbe essere troppa, dipende dalle dimensioni delle uova e dalla qualità della farina). Lasciate riposare almeno un’ora. 

Preparate le verdure. Tagliate le cipolle ad anelli non troppo sottili e immergeteli in acqua fredda per circa mezz’ora. Scolateli e asciugateli bene. Lavate le foglie di salvia e asciugatele. Spennellatene di albume la metà, mettete su ognuna un pezzetto di
acciuga e sovrapponete le altre. Eliminate gambi e pistilli ai fiori di zucchina e puliteli delicatamente. Affettate le zucchine nel senso della lunghezza e i pomodori orizzontalmente, eliminando i semi e appoggiando le fette su carta assorbente. 

Fate riscaldare l’olio a circa 180° e intanto montate gli albumi. Riprendete la pastella, incorporatevi gli albumi e intingete le verdure cominciando da quelle che devono cuocere di più (zucchine, melanzane, pomodori). Calatele man mano nell’olio bollente, poi alzate la temperatura a 190°; di seguito friggete i fiori di zucchina, le foglie di salvia e per ultimi, per evitare di dar sapore all’olio, gli anelli di cipolla.

Fritto_misto_verdure

viva la poesia!!!!!!!!

L’infinito

«Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
spazi di là da quella, e sovrumani
silenzi, e profondissima quïete
io nel pensier mi fingo, ove per poco
il cor non si spaura. E come il vento
odo stormir tra queste piante, io quello
infinito silenzio a questa voce
vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei. Così tra questa
immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’è dolce in questo mare»

ah dimenticavo…..

Trattasi della spiaggia di Marina di Campo all’Elba, ho fatto anche il bagno!!!!!!!!

marina di campo

Primo maggio sulla spiaggia – per prendere respiro

Cloud dei tag